Università Cattolica del Sacro Cuore
Accessibilità
Contatti


Torna a

Torna a:

Collegio San Damiano

Storia

San_Damiano_03.jpg

Il 5 novembre 1961 Papa Giovanni XXIII, accompagnato dal Card. Giovanni Battista Montini, che sarebbe divenuto il suo successore Paolo VI, inaugurava ufficialmente la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell' Università Cattolica del Sacro Cuore intitolata a colui il quale definì tale progetto "sogno dell'anima": Padre Agostino Gemelli. Egli, mancato due anni prima, aveva fatto appena in tempo a vedere l'inizio dei lavori per la costruzione degli Istituti Biologici, nucleo della nascente Facoltà.
Quello che sarebbe diventato il San Damiano origina da uno stabile in via di Villa Maggiorani, di fronte a largo Francesco Vito. Formato da singoli appartamenti, l'edificio, su indicazione dell'Università Cattolica, venne modificato negli anni Sessanta per dar spazio a camere con servizi privati. Fu dapprima destinato a un'utenza femminile, con la denominazione di "Santa Chiara". Presto però venne reindirizzato all'ospitalità di studenti maschi della Facoltà di Medicina della sede romana. Agli inizi degli anni Ottanta, la proprietà della struttura passò all'Istituto G. Toniolo di Studi Superiori, Ente fondatore dell'Università Cattolica, mentre la gestione logistico-amministrativa fu affidata all'ISU Cattolica – oggi EDUCatt, Ente per il diritto allo studio dell'Università Cattolica – che nel 2006 lo ha completamente rinnovato.


Bacheca San Damiano